Fine della ipocrisia.

Le recenti vicende europee sul tema migranti svela la enorme ipocrisia di una (mai esistita) Europa dai grandi valori traditi dalle sfortunate vicende della vita, comunque riformabile e dal radioso e progressivo futuro.
L’Europa non è altro che un medio mercato mondiale dove vigono le regole del libero mercato, ognuno ci sta dentro per accaparrarsi il massimo delle risorse al minor costo, avendo di mira l’obiettivo fondamentale della stabilità dei prezzi quale mantra dell’efficienza del mercato stesso.
Questo è. E attorno a questo tutto gira.
Ritenere che questo sia riformabile è solo utile idiotismo ovvero adesione piena al meccanismo. E di regola l’utile idiota è tale perché di fatto aderisce al meccanismo, gli piace così com’è, ma non può dirlo.
In questo contesto dire proseguiamo con l’Europa (ossia l’Unione Europea) ma senza il Fiscal Compact e senza l’art. 81 in Costituzione è ormai gioco scoperto di chi è ben felice delle regole ordoliberiste dell’Unione Europea e dell’Euro, ma non può dirlo chiaramente. E allora per convincere delle proprie buone intenzioni vuole riformare ciò che non è riformabile.
E non è riformabile perché quando l’art. 3 del Trattato dell’Unione Europea “L'Unione instaura un mercato interno. Si adopera per lo sviluppo sostenibile dell'Europa, basato su una crescita economica equilibrata e sulla stabilità dei prezzi, su un'economia sociale di mercato fortemente competitiva” o l’art. 136 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea prevede: “1. Per contribuire al buon funzionamento dell'unione economica e monetaria e in conformità delle pertinenti disposizioni dei trattati, il Consiglio adotta, secondo la procedura pertinente tra quelle di cui agli articoli 121 e 126, con l'eccezione della procedura di cui all'articolo 126, paragrafo 14, misure concernenti gli Stati membri la cui moneta è l'euro, al fine di: a) rafforzare il coordinamento e la sorveglianza della disciplina di bilancio; b) elaborare, per quanto li riguarda, gli orientamenti di politica economica vigilando affinché siano compatibili con quelli adottati per l'insieme dell'Unione, e garantirne la sorveglianza”, in sostanza rendono evidente che quelle sono le regole fondanti e senza quelle non vi può essere moneta unica come è stata concepita.
Pertanto queste regole non sono riformabili, può soltanto azzerarsi tutto e creare una nuova Unione su basi completamente diverse. Ma una siffatta Europa non si crea per trattato, si istituisce una Costituente Europea alla quale dare mandato di creare una Costituzione, così come si fece il 2 giugno 1946 con la Costituente che diede luogo alla nascita alla Comunità Repubblicana Antifascista.
Ogni altra soluzione è mera ipocrisia di chi in realtà ha pienamente accettato questo sistema e con diversivi astratti vuole evitare che sia messo in crisi.
Capito, cari Montanari, Fratoianni, Speranza e Civati?
Alessandro Crociata ( Democrazia in Movimento)
pubblicato al seguente link https://www.facebook.com/notes/democrazia-in-movimento/fine-della-ipocrisia/1281066365339114/

Commenti

Post più popolari